Comune di Beverino

Corvara

Corvara

Corvara è la più eccentrica delle frazioni di Beverino. Nata come filiale della Pieve di Pignone fece parte dei domini degli Estensi e fu infeudata dagli stessi signori che ebbero il castello di Ponzò.
Nel secolo XI sotto il governo di Signori locali il borgo fece parte di una rete difensiva voluta dagli Estensi e nonostante le pretese di possesso da parte dei Malaspina, che nel 1163 avevano ricevuto il feudo, fu venduto nel 1211 a Genova; continuando le contese, si giunse ad una pace nel 1218 con la quale i marchesi entrarono a far parte della "Compagnia".
Nel 1276 si legò definitivamente a Genova, diventandone una importante podesteria.
Di impianto irregolare, se ne possono facilmente riconoscere i due elementi generatori: in posizione elevata il castello e la chiesa di San Michele in basso, intorno alla quale troviamo oggi raccolti la maggior parte degli abitanti.
Gran parte delle principali opere forti sono andate perse, mentre è rimasta traccia di alcun tratti della cinta muraria; condizionati dalle esigenze militari presentano una tipologia di casa – torre, con prospetti in pietra a vista e rare bucature, la cui aggregazione costituisce una maglia difensiva estremamente valida.